Il Piano della Performance 2019-2021

La normativa statale, D. Lgs. 150/2009 mod. 74/2017, e le normative regionali, L.R. 14/2016, definiscono il percorso di valutazione della performance dei dirigenti pubblici.

La Regione del Veneto approva ogni anno il Piano della Performance triennale (il 29 gennaio 2019 è stato approvato il Piano 2019-2021), definendo gli obiettivi dei propri manager e dei propri dipendenti, valutati, oltre che dai dirigenti apicali, anche dall'Organismo Indipendente di Valutazione, dai cittadini, dalle imprese, dagli interlocutori esterni.

Gli obiettivi, definiti in orizzonte triennale, traggono origine dal programma di mandato del Presidente della Giunta regionale, le cui linee guida riferiscono all'efficienza, economicità e qualità dei servizi ai cittadini.


Questi gli obiettivi 2019 comuni a tutti i dirigenti regionali:

Mappatura dei processi
in ottica di razionalizzazione e semplificazione
Lean Management
miglioramento continuo dell'organizzazione
Customer Satisfaction
analisi della soddisfazione del cliente
Fra i processi mappati si identificano quelli che comportano il trattamento dei dati personali, e quelli a rischio corruzione, proponendo le opportune misure di tutela e prevenzione. Ogni dirigente dovrà avviare dei "cantieri di lavoro", raccogliendo e mettendo in pratica spunti ed idee provenienti dai propri collaboratori, sviluppando una migliore comunicazione all'interno del team. Ciascun dirigente dovrà individuare il proprio principale interlocutore, interno ed esterno, elaborando un sondaggio di soddisfazione, per individuare le sue esigenze ed accrescere il livello di servizio.

Il Piano della Performance 2019-2021 prevede anche iniziative specifiche, indirizzate alla trasparenza amministrativa: la pubblicazione degli atti relativi alla definizione obiettivi assegnati ai manager pubblici, nonché l'organizzazione della Giornata annuale della Trasparenza, cui partecipano gli stakeholders, associazioni di categoria imprenditoriali e associazioni dei consumatori.

 

 

Lazise